Pubblicità online su Google Ads

Oggi parliamo dell’innovativo servizio online di pubblicità Google Ads. Sicuramente molti di voi avranno notato che, ogni volta che effettuiamo una ricerca su Google, oltre i risultati normali, gli vengono mostrati anche alcuni risultati sponsorizzati ben evidenziati nella stessa schermata. Risultati che chiaramente saranno anch’essi strettamente collegati alle parole chiave della ricerca che abbiamo appena effettuato. Questo cosa significa? Che alcune aziende si sono avvalse di Google Ads per raggiungere in modo poco invasivo ma estremamente efficace gli utenti interessati a quel tipo di prodotto o servizio che offrono. In parole povere, l’algoritmo esclusivo messo a punto da Google riesce ad interpretare le parole chiave inserite dall’utente nella sua ricerca e, attraverso il programma pubblicitario online Google Ads, mostra esclusivamente gli annunci che rientrano nell’interesse di quell’utente. Questo per quanto riguarda il fruitore finale (cioè l’utente che effettua la ricerca), ma per quanto riguarda gli inserzionisti? Quali sono gli step corretti da eseguire per essere certi di utilizzare nel migliore dei modi Google Ads?

Puoi utilizzare Google Ads per vendere prodotti o servizi, ricevere click sul sito web, cercare personale per la tua azienda (esempio programmatore Android o responsabile commerciale). Il primo passo è quello di utilizzare un account Google, attraverso il quale si avrà la possibilità di accedere ad un pannello di controllo. Da qui si possono creare le campagne pubblicitarie di Google Ads che, grazie a numerosissime opzioni e possibilità di configurazione, aiutano l’inserzionista a rendere mirato il suo annuncio, raggiungendo con facilità il proprio target di riferimento. Google Ads quindi, risulta essere attualmente il servizio di pubblicità online più efficace che esista, poiché ottimizza l’investimento delle aziende e degli inserzionisti facendogli raggiungere in modo sicuro e diretto i propri obiettivi di marketing. Andiamo ora a vedere quali sono le tipologie di annunci che l’inserzionista può creare. Si tratta di: Banner, rich-media ad e annunci di testo. Se si decide di utilizzare i banner, si avrà la possibilità di creare annunci interattivi, con immagini in movimento, ma questi verranno visualizzati solo nella rete display (e non nelle pagine della ricerca Google). Se si tratta di annunci riferiti alle attività locali, c’è la possibilità di aggiungere anche i contatti dell’azienda (numero e indirizzo) sulle mappe attraverso la piattaforma Google My Business, così da essere raggiunti ancora più facilmente. Per quanto riguarda gli annunci di testo, l’inserzionista ha a disposizione un titolo da 25 caratteri, una linea dove inserire il sito web che si vuole pubblicizzare e altre due linee dove poter scrivere un testo (da 35 caratteri ognuna). Con la pubblicità online Google Ads, stai certo che i tuoi nuovi clienti ti troveranno in un batter d’occhio!

 

 

Servizio taxi via app: perché non hanno preso piede

In diversi paesi al mondo, hanno preso piede dei servizi pseudo taxi che si possono chiamare tramite un’applicazione dello smartphone. In Italia però non ha preso molto piede questa modalità che non è riuscita a rimpiazzare il metodo numero uno per spostarsi in città cioè il noleggio auto senza carta di Credito Milano. Le ragioni di tale flop sono diverse, come quelle elencate di seguito.

Come funzionano

Basta scaricare la app sullo smartphone per iniziare a utilizzare questo tipo di servizio. Si crea un profilo con nome utente e si collega una carta di credito per il pagamento. Chi non ha una carta di credito non può usare il servizio.

Basta collegarsi all’app con il geo localizzatore attivo e richiede un’automobile che arriva al più presto. L’applicazione dà un’idea di quanto verrà a costare al corsa e anche il tempo di percorrenza minimo. È possibile lasciare poi una recensione in merito all’autista che è capitato.

I punti deboli

I “taxi” che si possono chiamare tramite l’app del cellullare sono senza licenza. Non sono quindi dei veri professionisti ma sono degli improvvisati. Sono infatti dei singoli privati che mettono a disposizione la loro automobile privata e il loro tempo libero. Molti lo fanno per arrotondare mentre altri svolgono questa professione completamente in nero.

Va da sé quindi che alla guida non c’è un professionista e quindi il servizio non è il top. L’improvvisato tassista magari non conosce bene le vie delle città come i professionisti e si muove seguendo il navigatore. La stessa cosa si può fare con un noleggio auto senza carta di Credito Milano senza doversi mettere nelle amni di uno sconosciuto!

Inoltre, l’automobile è anch’essa di un privato e non si sa mai se si capita su un bel veicolo oppure no. Non esiste la possibilità di scelta del veicolo come invece capita con il noleggio auto senza carta di Credito Milano che mette a disposizione veicoli di ogni marca e modello al fine di trovare la soluzioni che meglio rispondere alle singole esigenze.

La pellicola liquida per proteggere il vetro del tuo smartphone: funziona davvero?

Diverse persone sono alla ricerca di un sistema per proteggere il vetro dello smartphone evitando che si infranga quando il telefono attentamente cade. Tra i suggerimenti più gettonati c’è anche la pellicola liquida. Questo breve approfondimento vediamo di che cosa si tratta e se funziona davvero.

Di che cosa si tratta

la pellicola liquida è l’ultima arrivata per la protezione del display dello smartphone. Si tratta di una soluzione costituita da nanoparticelle di silicio e titanio per garantire la protezione contro grazie, urgente anche sporco. Da molti è stata definita come il miglior ritrovato per la protezione del display.

 I vantaggi della pellicola liquida

La pellicola con le nano particelle il vantaggio di poter essere applicata su schermi di tutti i tipi e dimensioni. Si può utilizzare anche su tablet e addirittura sulle fotocamere. La sua adattabilità è quindi massima e altre pellicole protettive presenti sul mercato non sono in grado di garantire lo stesso.

È facile da applicare e garantisce una protezione di minimo sei mesi. Ritrovato ottimo poiché aiuta anche ad evitare l’applicazione delle fastidiose impronte lasciate sul display digitando. Si tratta infatti di una soluzione cosiddetta oleofobica, che quindi respinge le particelle oleose e grasse presenti sulle dita.

I colori e la funzionalità touch dello schermo rimangono invariate anche dopo l’applicazione di questa pellicola. È una soluzione del tutto invisibile e impercettibile: vantaggio non indifferente.

Gli svantaggi di una pellicola liquida

Non è però ancora chiaro se sua efficacia duri effettivamente sei mesi. Non si può capire quando procedere con la nuova installazione il rischio di avere una pellicola che ha perso potenza ed espone il display al rischio di rottura. Non è infatti chiaro capire quando il prodotto ha perso efficacia e occorre sostituirlo.

L’inconsistenza della pellicola liquida è uno svantaggio psicologico perché, rispetto alle pellicole in vetro o in silicone, non si ha la sicurezza della protezione attiva.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.riparazionicellulari-roma.it

Marco Gasparri: a Roma accesso al Bando Pubblico

L’accesso ad un bando pubblico o privato non è una passeggiata. Lo sanno bene i numerosi imprenditori che, ogni giorno, si devono districare all’interno di una burocrazia che non lascia scampo. Il rischi per le piccole o medie imprese, è quello di trovarsi tagliati fuori da un sistema di finanziamento che rappresenta una molla importante non solo per la sussistenza economica dell’azienda stessa – e quindi per la propria competitività nel settore di riferimento – ma anche per l’aspetto di innovazione che oggi viene sempre più richiesto dal mercato. Molti dei bandi che vengono rilasciati infatti, possono interessare il settore di energia e commodities, il che significa che le aziende vengono chiamate a dimostrare sempre di più una vocazione in ambito di efficienza energetica.

Un argomento talmente centrale, da rappresentare l’ago della bilancia di un sistema economico europeo ma anche globale (non a caso l’Unione Europea di cui l’Italia fa parte, ha minacciato pesanti sanzioni nei confronti di tutti quegli Stati membri che non si adegueranno alle direttive disposte per il raggiungimento di uno standard d sostenibilità energetica entro il 2020). Le aziende italiane quindi, devono dimostrare di impegnarsi nel campo energetico e, in tal senso, vengono rilasciati – a livello nazionale e comunitario – molti bandi per appalti pubblici e privati. Ma come accedervi? Secondo Marco Gasparri, fondatore ed amministratore della Magas s.r.l e considerato uno dei massimi esperti in fatto di consulenza tecnica e organizzativa, spesso il problema maggiore che si para davanti ad un imprenditore è ravvisabile a monte: “Preparare la documentazione amministrativa per una gara d’appalto non è sempliceriferisce Marco Gasparri, “perché sono diversi i documenti richiesti ed inoltre il plico deve contenere informazioni diverse a seconda del bando. Oltre alla documentazione generale, che serve per poter partecipare sia a gare pubbliche che a gare di appalto privato, vi è poi la documentazione specifica del bando”. Insomma, per accedere agli appalti bisogna innanzitutto comprendere in modo approfondito i bandi relativi e solo allora iniziare a lavorare su una progettazione attenta ed approfondita. In tal senso, la Magas Consulting di Marco Gasparri offre un importante lavoro di consulenza, trattandosi di una società che è in grado di abbracciare diversi settori merceologici come i servizi energetici, i servizi agli immobili, beni e servizi in Sanità e servizi generici ecc., e mette a disposizione dei suoi clienti un servizio di progettazione per l’accesso agli appalti pubblici e privati che – per completezza ed efficienza – può essere definito ‘chiavi in mano’.

 

Proteggere la tua casa dai ladri: i trucchi infallibili da provocare subito

Ecco alcuni trucchi che puoi mettere in atto subito per proteggere la tua casa dai ladri.

Svuotare la cassetta delle lettere

Ricordati sempre di svuotare la cassetta delle lettere perché se è straripante è segno inequivocabile che in casa non c’è nessuno da tempo. Per evitare di dare questa impressione ai ladri che vogliono introdursi in casa, chiedi ai vicini di casa di ritirare la posta per te oppure alla portinai, se il tuo condominio ne ha una.

In alternativa, incarica i tuoi parenti di fare questo piccolo servizio di controllo della casa mentre sei via.

Non lasciare una copia delle chiavi fuori casa

Moltissime persone sono olite lasciare una copia delle chiavi nascoste da qualche parte fuori per entrare nel caso dimentichi le chiave. La chiave di riserva si trova sotto un sasso, sopra allo stipite, sotto un nano da giardino e così via.

Il ladri conoscono benissimo questo trucco e cercano sempre una chiave di riserva per aprire le porte blindate a Roma senza alcuna fatica.

Tenere la tv accesa

Meglio tenere il televisione, una luce o la radio accesa quando esci di casa, anche per poco tempo, per dare l’impressione che all’interno ci sia qualcuno,  mettendo un dubbio ai ladri che no sono sicuri di trovare via libera.

Mettere una recinzione con dissuasori

Recinta l’esterno di casa tua in maniera adeguata. In cima dovrebbero sempre esserci dei dissuasori per impedire ai ladri di scavalcare facilmente senza farsi male. Aghi, punzoni e simili sono spesso inclusi nelle recinzioni esterne proprio per questa ragione.

Inserire il contatore della luce all’interno

Il contatore della luce no va mai messo all’esterno della casa perché i ladri che vogliono entrare basta che lo stacchino per togliere anche l’allarme e introdursi in casa senza problemi. Ricorda sempre di sistemare il contatore della luce dentro casa, se già non fosse così.

Piantare alberi lontano dalle finestre

Se pianti degli alberi per abbellire l’esterno di casa, verifica che siano lontani dalle finestre e soprattutto dai balconi perché i ladri potrebbero usarli per arrampicarsi ed entrare in casa.

I tatuaggi femminili più belli per te

Ci sono diversi momenti della vita in cui si prende la decisione di fare un tatuaggio. Può trattarsi di un momento importante, un traguardo raggiunto che va commemorato. Sono davvero moltissimi gli esempi partendo dalla fine del percorso di studi, una nascita, un matrimonio etc.

È facile che decidi di fare un tatuaggio con il tuo partner, con le tue amiche con i tuoi familiari come fosse una sorta di celebrazione del legame che vi unisce. Infine, non per forza esserci una ragione precisa al tatuaggio ma semplicemente per piacere. Questa opere d’arte disegnate sulla pelle possono essere determinate in base al sesso e ottenere così dei tatuaggi per le donne dal look femminile.

Se anche tu sei alla ricerca di idee per un tatuaggio femminile, continua a leggere e potrai trovare ispirazione per i tuoi tatuaggi.

 Le scritte

Una delle migliori idee per un tatuaggio femminile sono di sicuro le scritte. Sono dei tatuaggi che si vedono davvero molto spesso e sono caratterizzati dalla presenza di una scritta. Puoi scegliere liberamente che cosa partì scrivere sul corpo, sia italiano che in una lingua straniera ma attenzione allo spelling. Tantissima scelgono il verso di una canzone, di una poesia, di un romanzo, di un film, etc.

Non solo scegli cosa scrivere ma anche come scriverlo. Infatti, il lettering include anche la scelta del fonte, cioè del carattere con cui scrivere, scegliendo tra stili di scrittura più rigorosi e altri più particolari e decorativi. Si usa spesso il colore nero ma non è obbligatorio.

Gli animali

Un’altra idea quando vuoi farti un tatuaggio femminile, sono gli animali che spesso si vedono sulle braccia, sulle caviglie, etc. delle donne. Gli animali hanno diversi significati e poi scelgono in base ad esso si basa quello che ti piace di più.

Lo stile per riprodurre la forma delle marche desideri può essere realistico o invece molto più stilizzato in base a quello che preferisci. tra le mani più disegnate ci sono sicuramente i gatti, i gufi, gli uccelli in generale, i cavalli, i delfini, le lucertole e via così.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.tatuaggi-roma.it

Cosa portare a un neonato e alla neo mamma

Ci sono delle della regole nella vita a cui attenersi,una di queste è affrontare la visita al neonato e alla neo mamma senza gaffe e nel modo più indicato alla condizione.
Non ci si deve offendere se nei primi giorni a casa le visite non sono gradite, è giusto che sia lei a scegliere quando e a che ora del giorno incontrarvi.
La puntualità in queste occasioni è sicuramente un dato da avere ben chiaro, le neo mamme sono esauste e la loro giornata post parto piena. Le neo mamme sono alle prese con un gioco di equilibrio con un esserino che riempie la loro giornata. E le loro notti…

Siate interessare ma non vi dilungate, ogni neo mamma affronta le visite a modo proprio, ma vale per tutte il limite al via vai degli ospiti. Mezz’ora sarà sufficiente per non essere considerati troppo invadenti. Non siete le uniche che sono in visita e occorre distribuire sforzi e tempi su tutti..

Importate da Usa e Australia anche da noi sono arrivate le Baby Shower, feste che precedono la nascita del neonato, ma se la festa non c’è stata questo è il momento giusto per fare un regalo al nuovo arrivato in famiglia. Il tipo di regalo dipenderà dal rapporto che hai con la mamma, di regola i regali più grandi spettano a partenti e genitori per il resto amici e conoscenti si divideranno secondo indicazioni o meno dei genitori.
Ma se hai confidenza con lei, portare un piccolo pensiero alla mamma la sorprenderà e ne sarà gratificata: una crema corpo, uno smalto, per ricordarle che siamo donne oltre che mamme la faranno sentire una regina, non solo una mamma. Per idee su cosa regalare per la nascita di un figlio consigliamo di seguire i migliori canali telegram shopping, in modo tale da essere sempre aggiornati sulle ultime tendenze ed avere tante idee originali.

Le posizioni yoga migliori contro il mal di schiena: quali sono

La pratica dello yoga risulta essere estremamente valida nel combattere i dolori alla schiena che possono avere anche un’origine traumatica. Ci sono diverse posizioni yoga che si possono ripetere anche a casa quando il dolore alla schiena diventa insopportabile; vediamo subito quali nessuno.

La prostrazione

Un esercizio che riesce a mettere in una posizione neutra la schiena è la cosiddetta prostrazione. Il vantaggio di questa posizione è togliere tutto il peso dalla schiena evitando di schiacciare le vertebre. Uno dei principali motivi che provoca mal di schiena è una posizione scorretta che scarica male il peso del corpo.

Per questa posizione yoga, è sufficiente mettersi in ginocchio e piegarsi in avanti tendendo le braccia. Ci si deve sedere sui talloni e tendere bene il corpo portando le mani più avanti possibile. Il beneficio è pressoché immediato. Questo tipo di stretching lo usa anche il fisioterapista Milano a domicilio.

Il cobra

Nello yoga diverse posizioni si rifanno al mondo animale e questa è una di quelle. Questa posizione si fa stando a pancia in giù. Si alza la parte superiore del corpo sostenendosi con le braccia. Si deve anche sollevare il capo verso l’alto.

Questa posizione aiuta a alleviare il dolore alla schiena e spesso viene fatta in combinazione alla posizione precedente, cioè la prostrazione. Si può, infatti, passare da una posizione all’altra dato che entrambe si svolgono a terra.

Il piegamento in avanti in piedi

Una posizione che il fisioterapista Milano a domicilio consiglia per il mal di schiena è il piegamento in avanti in piedi. Si tratta di una posizione molto facile che si può fare anche a casa quando il dolore alla schiena aumenta. È importante ricordare di non sforzare mai il proprio corpo ed eseguire la posizione fino a dove si riesce.

La posizione inizia stando in piedi, tenendo i piedi ben uniti. Ci si spiega poi in avanti per toccare la punta dei piedi. Le mani, per chi ci riesce, vanno messe con il palmo per terra accanto ai piedi per allungare bene il rachide.

Forme da dare alle sopraciglia: 3 diverse

La forma delle sopraciglia può variare in base alle singole preferenze ma anche alla moda del momento. Ci sono diverse persone che infatti vanno a chiedere il trucco semipermanente a Milano come una star o una famosa modella.

Oggi scopriamo quali sono le forme che più di tutte si danno alle sopraciglia per un look sempre perfetto.

Naturali

Oggi vanno per la maggiore le sopraciglia naturali, abbastanza folte ma pur sempre definite. Star come Lilly Collin e la modella Cara Delavigne sono i riferimenti più celebri per questo tipo di stile. Il look naturale delle sopraciglia permette di dare una connotazione neutra al viso. È una forma che sta bene su ogni forma di viso e per qualsiasi tipo di make up, dai più semplici ai più ricercati.

Oggi le sopraciglia naturali con il trucco semipermanente a Milano si ottengono con la particolare tecnica pelo a pelo. Si disegna un peletto delle sopraciglia alla volta per creare un effetto estremamente naturale che non sembra finto.

Ad ali di gabbiano

Le forma delle sopracciglia nota come ali da gabbiano andava molto un paio di anni fa, ma resta pur sempre una scelta valida che piace a moltissime donne. In questo caso, la parte iniziale del sopracciglio, quello più vicino al naso, è folta e spessa per poi assottigliarsi sempre più verso la fine.

È un look che si usa ancora molto perché apre lo sguardo e lo rende femminile. Sta particolarmente bene a chi ah un viso ovale. Il riferimento per questo stile è Megan Markle.

Sottili

Le sopraciglia possono anche essere sottili. È uno stile che si vede ancora abbastanza spesso, grazie soprattutto al ritorno in auge del look da pin up con occhiali a farfalla, eyeliner ma anche tattoo old style che decorano il corpo.

Quando si vuole un trucco semipermanente a Milano di questo tipo per le sopraciglia, basta andare in studio con la foto di Bettie Page, la famosa pin up appunto che ha reso iconica anche al frangetta corta.

 

In che campi si usa l’ozonoterapia

Trova applicazione in moltissimi campi là ozonoterapia a Milano che se rivelata un ottimo sostegno alle terapie farmacologiche tradizionali. Diverse persone, soprattutto quelle anziane nessuno già una grande quantità di farmaci patologie cardiovascolari ma anche diabetiche. Per questo motivo si è spesso restii ad aggiungere ulteriori farmaci che possono avere interazioni indesiderate con gli altri minandone l’efficacia.

Altro motivo per cui si preferisce non esagerare con i farmaci in questi casi è impedire di sovraccaricare I sistemi di filtraggio il sangue come fegato e reni, dando il via ad ulteriori patologie da curare. Inoltre, i farmaci hanno conseguenze negative che impediscono il normale svolgimento dell’attività lavorativa. Basti pensare agli antidolorifici che provocano sonnolenza e impediscono quindi di guidare e attivare macchinari in fabbrica. Vediamo quindi in quali casi si consiglia la ozonoterapia a Milano.

Ernia del disco e mal di schiena. Per curare l’ernia del disco e tutti i dolori al rachide, si consigliano le iniezioni di ozono che ossigenano meglio i tessuti e hanno un’azione antinfiammatoria. Anche I dolori lombari cervicali o tipo cefalea possono essere attenuati grazie all’ozono iniettato.

Problemi articolari. Spesso le persone anziane hanno problemi a casa dj osteoporosi, artrite, reumatismi, artrosi e simili che possono essere alleviati grazie all’ozono O3 che comporta anche una rigenerazione ossea.

Patologie dermatologiche. La terapia con l’ozono a ottimi risultati anche nella cura di dermatite, eczema, acne, psoriasi e simili senza dover ricorrere assoluzioni topiche con cortisone,

Problemi intestinali. L’ossigenazione dei tessuti ottimi risultati anche per le persone che soffrono di problemi intestinali quali colon irritabile, stipsi, gonfiore, stitichezza, colite anche ulcera.

Trattamenti antiage. Chi è alla ricerca di un sistema per ridurre I segni di espressione Learning dove trovare con l’ozonoterapia a Milano, uno trattamento non invasivo che aiuta a ringiovanire la pelle che ha perso la sua naturale tonicità.

Anticellulite.  La miscela di ozono aiuta a ridurre gli inestetismi della cellulite che colpisce maggiormente la zona dei glutei e delle cosce. L’aspetto della pelle migliora con poche sedute.