Sicurezza domestica: attenzione alle vie di ingresso secondarie

Moltissime persone pensano che sia sufficiente installare una porta blindata per dire che la casa sia a prova di ladro. In realtà non è esattamente così perché la sicurezza si ottiene solo grazie alla combinazione di più soluzioni di sicurezza. Infatti, non è per nulla sufficiente una sola misura. Questo vale anche per un impianto di allarme che da solo fa ben poco, a differenza di quello che alcune persone pensano.

Moltissime rapine nelle abitazioni private vengono messe a punto grazie a ingressi secondari poco protetti. Moltissime volte quando i ladri vedono una porta di ingresso blindata non si danno per vinti. La loro strategia semplicemente cambia; cercano un’altra soluzione per entrare in casa come vie di ingresso secondarie meno protette. La maggior parte delle persone si preoccupano solo ed esclusivamente dell’ingresso principale senza però far nulla per le vie secondarie.

Ma quando si parla di vie di ingresso secondarie, a che cosa si fa riferimento? Sono considerati ingressi secondari le porte sul retro ma anche eventuali basculanti del garage. Non è finita qui, perché spesso si fa riferimento soprattutto alle finestre e alle porte finestre che sono poco protette. Moltissime persone che vanno alle forze dell’ordine per denunciare una rapina, dicono che i ladri sono entrati da una finestra. È una situazione molto frequente perché le finestre spesso vengono lasciate incustodite. Molti hanno sì infissi antiscasso ma poi lasciano la finestra aperta quando escono di casa. altri hanno tapparelle corazzate ma no le abbassano quando escono al mattino per andare al lavoro come di consueto.

Tutti questi dettagli non pensano mai inosservati ai ladri e agli scassinatori che eseguono una serie di sopralluoghi proprio per verificare come si possono introdurre. La sicurezza di casa, insomma, passa anche dalle vie di ingresso secondarie che non vanno mai trascurate. Ci sono tanti modi per proteggerle, iniziando con l’utilizzarle come si deve. In secondo luogo, ci sono sistemi aggiuntivi come doppi o tripli vetri, sistemi anti sollevamento e impianti di allarme con sensori.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.fabbrovetraio.it

Trasloco facile: quali contenitori sfruttare al massimo

In realtà, ci sono moltissimi contenitori diversi che possono essere sfruttati per organizzare un trasloco a cui molti non pensano perché credono bastino gli scatoloni. Invece, per tenere bassi i costi dei preventivi traslochi Roma, basta leggere quanto spiegato nel dettaglio qui di seguito.

I sacchi delle immondizie

Già in molti usano i sacchi delle immondizie come contenitori per trasportare gli oggetti durante il trasloco ma spesso lo fanno in modo errato. Infatti, non bisogna buttarci dentro alla rinfusa un po’ di tutto, rischiando che qualcuno veda il sacco tutto disordinato e lo butti via. Il sacco per le immondizie può esser usato per ricoprire gli indumenti durante il trasloco. È sufficiente fare un foro sul fondo, inserire la gruccia e si ottiene una copertura per cappotti e abiti un po’ come quando si ritirano alla lavanderia a secco.

Le valigie

In molti ignorano che si possono usare valigie, trolley e borse per organizzare i traslochi. Spesso per tenere bassi i preventivi traslochi Roma, non ci si rende conto che diverse soluzioni sono a portata di mano. Proprio come quando si parte per un viaggio, basta prendere i vestiti piegati nei cassetti e metterli nelle valigie. In questo modo, non si stropicciano e non si sporcano. Arrivati in casa nuova, basta aprire la valigia e trasferire gli indumenti direttamente nel cassetto senza doverli rilavare, stendere, stirare e piegare da capo risparmiando un sacco di tempo e fatica.

Le borse per la spesa

Le borse riutilizzabili che si usano per mettere via gli acquisti fatti al supermercato, possono tornare molto utili per il trasloco. Quando si leggono i preventivi traslochi Roma, spesso non ci si rende conto che ci sono tanti contenitori molto validi in giro per casa. Le borse in nylon intrecciato, con il fondo largo e i manici rinforzati sono pensati e studiati proprio per reggere grandi pesi, per tale ragione, si possono usare le borse per ogni genere di scopo, anche per trasportare tutte le pentole, padelle e stoviglie dalla cucina.

Torta tenerina: come si prepara il dolce tipico ferrarese

La torta tenerina è uno dei dolci più amati e apprezzati di tutta Italia, sebbene arrivi da Ferrara. Infatti, fa parte dei dolci artigianali del polesine del delta del Po. Si fa con cioccolato, pochissima farina e zero lievito. La sua crosticina nasconde un tenere centro, da qui deriva il suo nome. È un dolce molto versatile che può esser servito al termine di una cena per concludere in dolcezza ma anche per una merenda golosa o addirittura per festeggiare un compleanno. La ricetta è abbastanza facile sebben richieda tre preparazioni diverse che vanno poi unite.

Gli ingredienti per la torta tenerina

500 g di cioccolato fondente

2 cucchiai di farina 00

200 g di burro

200 g di zucchero

100 g di cacao amaro

6 uova

2 dl di latte

Zucchero a velo

La ricetta della torta tenerina

Per preparare la torta tenerina, bisogna sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, badando bene che sia di qualità, assieme al burro. In un altro recipiente si uniscono ai tuorli delle 6 uova, lo zucchero e i cacao amaro. Alla fine, si incorpora il latte per ottenere una crema vellutata. È il momento di aggiungere il cioccolato fuso con il burro nella terrina e due cucchiai di farina setacciata per evitare la formazione di grumi.

A parte, si montano a neve ben ferma gli albumi delle uova e si incorporano nella crema mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. L’impasto va versato in una tortiera da 24 – 26 cm leggermente infarinata o, meglio ancora, rivestita con cacao amaro per un’estetica migliore.

La torta va cotta in forno preriscaldato a 180° C per 20 – 25 minuti. L’unica insidia della preparazione è proprio la cottura; la torta non va mai cotta troppo altrimenti perde la sua fantomatica morbidezza. Il forno va spento non appena compaiono le prime crepe sulla superficie. Una volta raffreddata un po’ si spolvera la superfice di zucchero a velo ed è pronta per essere servita.

Problemi e guasti più frequenti del forno: quali sono

Il forno è uno di quegli elettrodomestici che viene utilizzato moltissimo per cucinare tutti i giorni. Ci sono persone che non possono rinunciare a cucinare al forno perciò diventa un grosso problema quando questo elettrodomestico ha un problema o un guasto. Di seguito, è possibile caprie quali sono i guasti più comuni e frequenti che capitano al forno.

Cuoce solo in superficie

A moltissimi sarà capitato di tirare fuori una pietanza dal forno e notare che è cotta solo in superfice mentre sotto è completamente cruda. È un problema molto comune e si tratta della resistenza. Il forno ha due resistenze una sotto e una sopra. In particolare quest’ultima è molo facile da vedere poiché è a vista. quella sotto invece no. Se il forno ha questo problema spesso si tratta della resistenza che non funziona più. Non serve cambiare forno ma è sufficiente che la riparazione e assistenza elettrodomestici Lg Bergamo ne installi una nuova.

Non raggiunge la temperatura

A molti capiterà di attendere un sacco di tempo perché il forno entri in temperatura. Se il forno no raggiunge la temperatura indicata, potrebbero esserci diversi guasti. Uno potrebbe riguardare la guarnizione del forno che fa uscire il Calore impedendo di arrivare al livello desiderato.

In altri casi, il problema può esser legato al termometro del forno che è danneggiato. Per invidiare la causa e trovare un rimedio il prima possibile rivolgersi alla riparazione e assistenza elettrodomestici Lg Bergamo che sa il da farsi.

Fa saltare la corrente elettrica

A molti può succedere di accender e il forno e la corrente di casa salta. Le possibili spiegazioni sono due: o la resistenza del forno è danneggiata a fa saltare il salvavita oppure ci sono troppi elettrodomestici accesi. Nel primo caso, una sostituzione del pezzo dovrebbe risolvere il problema. Nel secondo, invece, bisogna fare più attenzione ed evitare di accendere troppi elettrodomestici insieme, soprattutto se potenti come il forno, perché la corrente salta se la richiesta di energia elettrica supera il massimale che, di solito, è 3 kw.

Quali sono gli insetti infestanti

Purtroppo, è vero che ci sono diversi insetti infestanti che possono costituire un enorme problema quando si avvicinano eccessivamente alle dimore e vi stabiliscono la loro tana. È importante capire quali sono gli insetti infestanti per poterli riconoscere e allontanare tempestivamente prima che diventino un problema.

La zanzara tigre

Tra gli insetti più fastidiosi, ci sono sicuramente le zanzare tigre. Sono particolarmente pericolosi perché appare in grado di trasmettere anche patogeni e malattie con il sangue infetto. Questi insettini si riconoscono per via delle striature bianche sul corpo e sulle zampe. Nel momento in cui trova un po’ d’acqua, è sufficiente per riprodursi e deporre le uova. Infatti, dei piccoli ristagni di acqua sono sufficienti per iniziare l’intestazione. Oggi le zanzare tigre sono diventate un enorme problema perché investono molti luoghi impedendo di stare tranquillamente all’aperto. Producono delle punture molto arrossate e pruriginose che durano per giorni.

Le blatte

Blatte e scarafaggi sono insetti Che amano le applicazioni dove possono facilmente trovare riparo e cibo. Si infilano soprattutto in cucina Dove qualche briciola è sufficiente per iniziare un’infestazione. Sono insetti davvero molto temibili perché una volta arrivati è molto difficile mandarli via. Hanno una cattiva abitudine di nascondersi soprattutto sotto i mobili della cucina uscire solamente di notte. Inoltre, spesso si dirigono verso le immondizie Dove trovano facilmente materiale organico in decomposizione, il loro preferito in assoluto.

Le cimici dei letti

Tra gli insetti infestanti non potevano mancare le cimici dei letti. Prenderò questo nome perché sono solite infestare la zona del letto come materassi, cuscini, reti in legno ma anche testate e comodini. Sono davvero molto difficili da mandare via perché spesso il problema principale è riconoscere di avere un’intestazione di cimici dei letti in corso dato che le loro punture spessore vengono confuse con quelle delle zanzare. Le punture delle cimici appaiono la mattina lungo le parti scoperte del corpo stesso lungo una linea retta con un rossore che dura anche giorni.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.disinfestazioneblatte.roma.it

Come migliorare l’efficienza del sistema di riscaldamento

In questo breve articolo è possibile scoprire quali sono i migliori sistemi per garantirsi un sistema di riscaldamento più efficiente senza alti consumi e sprechi.

Sfruttare i bassi rendimenti

Per garantire un sistema di riscaldamento efficiente, bisogna imparare a Sfruttare i bassi rendimenti. Si tratta di tenere accesso il sistema per molte ore al giorno a una temperatura bassa, circa 20° C. è invece sbagliato accendere i caloriferi per poche ore al giorno a temperature più alte. La caldaia che sia accende e spegne, consuma di più perciò vale invece la pena tenerla accesa ma al minimo. Inoltre, se la temperatura dell’acqua nei termosifoni è molto alta, aumenta anche la dispersione.

Fare il lavaggio dei termosifoni

Tante volte capita che i termosifoni non funzionano come dovrebbero poiché al loro interno è presente un deposito di calcare. Queste formazioni di calcare impediscono la diffusione del calore. Per risolvere il problema, è indispensabile fare il lavaggio dei termosifoni. si tratta di sostituire tutta l’acqua all’interno del calorifero e utilizzare dei prodotti a base acida per sciogliere il calcare. Chi abita in una zona dove l’acqua ha alta durezza, dovrà ripetere l’operazione di anno in anno.

Migliorare l’isolamento

Per aumentare l’efficienza del sistema di riscaldamento, è essenziale migliorare la coibentazione e l’isolamento termico. Si tratta di impedire la dispersione termica che avviene attraverso i muri perimetrali, le finestre, il soffitto e il pavimento. Bisogna isolare meglio grazie a un cappotto termico oppure a nuovi infissi a taglio termico. Può anche essere utile installare dei pannelli appositi dietro ai termosifoni.

Non coprire i termosifoni

Moltissime persone hanno al cattiva abitudine di coprire i termosifoni. Alcuni lo fanno per un motivo estetico, mentre altri ci mettono il bucato ad asciugare. In ambo i casi, è sbagliatissimo farlo perché la copertura in tessuto ostacola la diffusione del calore con il metodo convettivo, cioè riscaldando l’aria presente nella stanza. Il termosifone va tento più libero possibile per migliorarne l’efficienza.

Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.assistenzacaldaieberettaamilano.it

Diversi progetti da realizzare in vetro per l’Interior design

Per realizzare una porta di ingresso, un parapetto del balcone, la copertura del terrazzo o anche Solo un elemento decorativo, il vetraio Milano è il professionista cui fare riferimento. Il vetro può essere infatti utilizzato per realizzare elementi architettonici, oltreché oggetti su misura di design, che aumentano il pregio di immobili ed edifici di ogni genere, da quelli privati a quelli pubblici.

Anche con l’arredamento classico

Il vetro materiale versatile che risponde a ogni genere di esigenza per essere inserito in arredi moderni minimali ma anche classici e tradizionali. È sbagliato pensare che il vetro serra solo e unicamente per strutture contemporanea poiché anche un arredamento più classico utilizza questo prodotto per diverse creazioni come, per esempio, le ante dei paesi della cucina o della parete attrezzata.

Il box doccia su misura

Inoltre, è un materiale che si usa molto il bagno, basti pensare al cristallo della cabina doccia. Grazie all’intervento di un abile vetraio Milano che mette insieme sapere artigianale e innovazione tecnologica, È possibile realizzare dei box doccia su misura. Infatti, molto spesso capita di non avere misure standard della cabina doccia. Per risolvere il problema, basta rivolgersi a una vetreria che dà vita a ogni genere di progetto.

È possibile realizzare un box doccia con le pareti in cristallo su misura con effetti particolari. Infatti, non esiste solo il cristallo trasparente ma si può decidere di usare un cristallo con delle parti opache che garantiscano maggiore privacy e riservatezza. Grazie al gioco di trasparenza e luce, il vetro aggiunge un quid che rende il bagno un ambiente ancora più curato E raffinato.

È altresì possibile decorare il vetro con qualsiasi motivo. Alla soluzione più utilizzata per avere dei progetti che rispondono alle singole esigenze e ottenere prodotti unici e irripetibili, introvabili da altre parti. Il vetro del materiale che conferisce un valore aggiunto agli ambienti che sembrano subito usciti da una rivista di arredamento che servono le gli ultimi trend dell’Interior design.

Come allungare la vita utile della vostra caldaia

Se volete allungare la vita utile della vostra caldaia e far sì che funzioni alla perfezione per molti anni a venire, questi sono alcuni consigli utili da mettere in pratica.

Verificare il funzionamento delle valvole

Per garantire una lunga vita alla vostra caldaia, controllate il funzionamento delle valvole. Tenete sotto controllo le valvole e controllate se sono bagnate o meno. Se ci sono delle perdite di acqua dalle valvole, potrebbe esser necessario chiamare un tecnico della manutenzione e assistenza caldaie a Roma che probabilmente riscontra un problema di pressione troppo alta.

Attenzione all’odore di gas

Sentire odore di gas non è mai normale! Non sottovalutate l’odore di gas che, anche se intermittente, può esser un segnale di un problema al rubinetto che porta il gas alla caldaia per la produzione di acqua calda sanitaria. Se l’odore di gas è persistente e continuo, rivolgetevi all’emergenza gas perché si tratta di una perdita. Aprite le finestre, non fumate e non accendere i fornelli a gas.

Proteggere dal calcare

Uno dei peggiori nemici che ci sono della caldaia è il calcare. Se abitate in una zona dove l’acqua è dura, cioè ricca di calcare, allora dovete fare di tutto per prevenirne l’accumulo. All’interno della caldaia, il calcare si incontra e occlude le valvole e lo scambiatore di calore. all’interno dei termosifone, si deposita e impedisce una corretta diffusione del calore. Installare un filtro anticalcare è la prima cosa fare. In secondo luogo, vale la pena far pulire la caldaia da un professionista e chiedere anche il lavaggio dei termosifoni, da ripetersi se la vostra acqua è ricca di calcare.

Prenotare una revisione periodica

Se volete far durare a lungo la vostra caldaia e no doverla sostituire dopo un decennio, ricordate di prenotare una revisione periodica svolta dal tecnico della manutenzione e assistenza caldaie a Roma. Si tratta di un servizio che include la pulizia , regolare la pressione e sostituire parti eventualmente usurate, aiutandovi ad avere un sistema più efficiente e ben funzionante.

 

Come scoprire l’infedeltà extra coniugale e che cosa fare

Ci sono diversi segnali che puoi osservare che ti indicano se tuo marito ha una relazione extraconiugale. In questo articolo, troverai anche alcuni consigli su che cosa è meglio fare quando ti trovi in questa situazione.

I segnali di una relazione extraconiugale

Ci sono diversi modi per capire se tuo marito ha una relazione con un’altra donna. Per esempio, fai attenzione a come si prende cura di sé. Se all’improvviso inizia a prendersi cura del suo fisico facendo palestra, allenamento o dieta, potrebbe esser un primo campanello di allarme. Il cambio look e un nuovo guardaroba giovanile sono altri chiari segnali.

Chi tradisce usa spesso il lavoro come scusa per incontrare l’amante. Altre scuse classiche sono la madre in difficoltà che ha bisogno di aiuto oppure le uscite con gli amici che faranno sempre da alibi.

Che cosa fare in caso di sospetta relazione extraconiugale

Nel caso in cui dovessi sospettare che tuo marito abbia una relazione extraconiugale, fai attenzione a che cosa decidi di fare. Molti hanno come primo istinto quello di affrontare il coniuge e raccontargli che è stato scoperto. Non commettere l’errore di affrontare a viso aperto e accusare tuo marito perché probabilmente mente e continua a raccontarti bugie. L’unico effetto che ottieni è dirgli che tu sospetti così lui farà più attenzione.

Alcuni decidono di seguire il partner per vedere dove va e chi incontra. Tieni presente che è molto difficile pedinare qualcuno e sicuramente ti fai scoprire. Non mettere in atto tentativi goffi di pedinamento ma lasciali agli esperti come un investigatore privato a Roma.

Infine, evita anche di dire a un’amica, seppur molto fidata, che sospetti di tuo marito. Purtroppo, anche se il tuo confessore giura di non svelarlo a nessuno, questo tipo di gossip è troppo succulento e inizia a girare la voce. L’effetto finale è che tutti lo sanno, compreso tuo marito e l’amante che stanno molto più attenti a organizzare i loro incontri segreti. Solo un bravo investigatore privato a Roma può scoprirlo e raccogliere le prove che ti servono.

Viaggi e vacanze di lusso con Secret Escape: ecco come si prenota

In questo periodo si sente molto parlare di Secret Escape e della possibilità di partire per un viaggio di lusso, soggiornando nei migliori hotel del mondo, spendendo una cifra minima.

Questa ormai piuttosto rinomata agenzia viaggi online offre infatti la possibilità di effettuare viaggi con soggiorno in hotel esclusivi nelle località più belle del mondo a prezzi scontatissimi. Una sorta di Groupon in ambito travel, che consente a tutti di provare una vacanza da sogno in un ambiente di alto livello.

Ma come si fa a prenotare su Secret Escape? E quanto sono attendibili le offerte speciali che il sito offre? Per accedere ai pacchetti viaggio in realtà basta registrarsi al sito dell’agenzia o all’applicazione dedicata, scaricandola sul proprio dispositivo mobile.

Inserendo negli appositi campi i dati personali e l’indirizzo email, si riceveranno le promozioni con continuità e regolarità, e con la possibilità di scegliere la destinazione preferita.

In realtà, intorno alle offerte proposte da Secret Escape sono nate anche molte chiacchiere e discussioni: sono infatti ancora molti a ritenere tutto una truffa e a credere che si tratti semplicemente di un espediente studiato per attirare nuovi clienti e per vendere i viaggi.

Ma è anche vero che online sono disponibili le recensioni di chi ha già provato e testato il servizio e, a parte quelle che sono state palesemente scritte per motivi promozionali, parecchie sono autentiche e confermano l’esclusività dei viaggi e degli alloggi e il prezzo scontato e minimo.

Chi avesse qualche dubbio al riguardo di simili offerte, ad esempio un soggiorno in un hotel a 5 stelle o in un resort lussuoso proposto ad un costo minimo, deve comunque pensare che si tratta di attività di marketing molto diffuse e utilizzate, e che permettono alle aziende di incrementare le proprie vendite attraverso le promozioni e le offerte speciali.

Come si può effettuare una prenotazione su Secret Escape

Secret Escape, come abbiamo detto, non è altro se non un’agenzia viaggi online in grado di proporre vacanze di alto livello a prezzi competitivi, in qualsiasi luogo del mondo con la possibilità di soggiornare in strutture esclusive.

Per prenotare, è sufficiente registrarsi al sito dell’agenzia o scaricare l’applicazione dedicata, dopo avere inseriti i propri dati e l’indirizzo email, si può già visualizzare tutti i pacchetti in promozione, i viaggi esclusivi e ogni altra proposta di viaggio dell’agenzia.

Una volta acquistato il pacchetto preferito, e ottenuta la mail di conferma, non resta altro da fare se non prepararsi alla partenza.

Secret Escape è effettivamente un’agenzia viaggi online

Per chi avesse ancora dei dubbi, si può affermare tranquillamente che Secret Escape esiste, è una reale agenzia viaggi online in grado di offrire pacchetti in offerta a prezzi eccezionali. Ovviamente, come avviene per qualsiasi altro acquisto online, si consiglia sempre di prestare attenzione: prima di tutto leggere le condizioni del viaggio, per evitare che gli extra possano alzare anche notevolmente il costo finale.

Inoltre, è bene verificare su internet l’esistenza e le caratteristiche reali dell’hotel incluso nel pacchetto, per controllare che si tratti effettivamente di una struttura di lusso.